Opera proposta e non selezionata per partecipare al concorso Le Vanvere “Storie e illustrazioni a Km 0” dal tema ZOO. “Vietato salire, sedersi o sporgersi sulle recinzioni delle gabbie. Se cadete, gli animali potrebbero mangiarvi e questo potrebbe farli star male. Grazie.”  Cartello posto all’ingresso dello zoo di Dublino.

Queste le specifiche del tema, secondo me bellissimo:

“Dal greco, zoon, animale”. Luogo in cui vengono esposti gli animali al pubblico.
Vi si mantiene la biodiversità o si coltiva la sofferenza? Chi è l’osservatore, chi è il visitatore? Che cosa può essere definito zoo? “Zoo” è anche la radice di molte altre parole che riguardano il mondo animale. L’oggetto di questo concorso è l’interpretazione libera di questa parola, che la si voglia interpretare alla lettera o che se ne voglia dare una visione più ampia, legata al mondo in cui viviamo, in cui ognuno di noi vive una continua esposizione al pubblico”.

Questa l’immagine che  ho proposto dal titolo “Evoluzione” voleva essere un immagine riconoscibile e quasi tradizionale nel senso in cui il protagonista stesso dell’opera rappresenta evidentemente il tema del concorso, Zoo, ovvero un animale in gabbia, la presenza però dell’oggetto che tiene in mano e il titolo stesso dell’opera cerca di ribaltare completamente il concetto: è veramente un animale quello che si trova in gabbia? o siamo noi esseri umani che siamo “Evoluti” a tal punto da ritornare come i nostri antenati e ci troviamo a vivere nelle nostre gabbie invisibili?

Questa volta non è andata bene, ma ci riproverò sicuramente il prossimo anno 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: